Just another brick in the wall

Ultima

Digressione

ed ecco Wish you were here…


Quando vecchi amici (rosa) ritornano, nuove sensazioni appaiono.

Così, dopo aver lavorato da capo sui mix originali di alcuni brani dei miei amati Pink Floyd mi ritrovo ad ascoltare la versione studio di Wish you were here che, come minimo, non ascoltavo da ANNI e mi ritrovo a “cantare” in questa mia convalescenza in cucina davanti a mia madre che sistema uno scuro vaso di fiori gigantesco (che come presagio non è niente male ahahah..). D’un tratto le parole, prima un po’ incerte per la scarsa memoria diventano più nitide, più “forti” e mi ritrovo a pensare “quanti sono i sorrisi che ho incontrato che VORREI AVERE QUI?”…

Io che della solitudine faccio virtù, che in un certo senso ho imparato a “bastare a me stesso”, mi riscopro improvvisamente “animale sociale” di questa società che disprezzo con tutte le forze; per il modo in cui tratta il lavoro (il suo principio almeno), per come ci fa abbaiare e scannare l’uno contro l’altro mentre gente senza nè arte nè parte nè interessi brinda all’ennesima barca in montagna, o casa al mare… così penso senza neanche rendermi conto ad una serie di facce che considero o un tempo ho considerato AMICHE (una lista sarebbe incompleta ed indefinita così come lo è stato il pensiero) ma capisco che sì, forse te che stai leggendo, forse tu che mi leggerai quando sarà tutto finito e, perché no, tu che non mi leggerai mai o mai più…

COME VORREI AVERTI QUI!

A.

 

Annunci

Fortuna


“La fortuna non esiste:

       esiste il momento in cui il talento

              incontra l’opportunità.

                                                    [Seneca]

Coliandro – Bestiale!


ahahahah eccomi qua, dopo un tour de force dedicato a “l’ispettore Coliandro”, rigorosamente in notturna (essendo un noir!) e dopo averci riflettuto un attimo ecco qui qualche idea in proposito.

Intanto Bologna(!) che dire; una città che per anni, grazie e con la mia Dolcina ho potuto vivere intensamente. Bologna è davvero un po’ magica, non sono l’unico a pensarlo: è un luogo dell’anima, non soltanto una città fisica, con strade, palazzi e portici ma una location perfetta per emozioni ed avventure.

La serie televisiva, che ho visto in 4 notti filate lisce come l’olio, è tratta dalle opere di Lucarelli che si prefissavano di trattare il tema del giallo in maniera differente, innovarlo e cambiargli prospettiva…. ora, io di gialli un po’ me ne intendo e sinceramente l’idea del poliziotto “coglione” non mi sconvolge più di tanto ma Coliandro funziona lo stesso!

La serie inizia con ottime trame ma alcuni attori di contorno nelle prime puntate recitano talmente male da avvicinarsi pericolosamente agli attori degli z-movie che recensiva Yotobi! (bonanima…). Persino la regia a volte e traballante e instabile, pur non essendo un teorico di cinema, lo si capisce facilemente alla prima occhiata (salvo non sia stato fatto “apposta” per ricreare gli ambienti underground di un progetto a basso costo…)

Andando avanti con le puntate (e con gli anni) la regia migliora notevolmente (causa budget?) e gli attori/cani spariscono quasi del tutto… ma le trame s’ammosciano notevolmente. Per esempio: la 5 puntata della 5 stagione “Tassisita notturno” che ben mi aveva fatto sperare nella prima mezz’ora (sfiorando anche la trama della prima puntata di Sherlock BBC, che adoro) si trascina con ritmo irreale per 180 km (del taxi)… non è possibile! Non è possibile che tre sicari dei casalesi, tra i più feroci criminali della Terra, aspettino inermi che un tassista accompagni a casa la loro vittima senza far niente… certa gente, quelli veri, sono quelli che nonostante le telecamere, nonostante la gente intorno, ammazzano un tipo in un bar in piena mattinata, sotto gli occhi di tutti…. altro che giretto in taxi! Anche la sesta ed ultima puntata della stagione è abbastanza surreale (tra l’altro è proprio l’episodio che guardai per caso in tv una sera…)

Ottima serie, ottimi attori primari e belle trame il più delle volte, per un prodotto per varie ragioni atipico ma estremamente piacevole!

Coliandro in not dead!

Vostro, Alby

Nuova vita, nuova linfa, stesso cuore


Taaa-daaaann!!!

eheheh… blog aggiornato!

Anche se non scrivo spesso, sono sempre “connesso” con questo mio

pezzetto di web, più naïf o forse semplicemente più intimo…

la vita è sempre un incognita, ma mi riprometto di non ignorare più così tanto

questo mio angolo… per me, per voi, per noi…

Alby

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: