Just another brick in the wall

Digressione

ed ecco Wish you were here…


Quando vecchi amici (rosa) ritornano, nuove sensazioni appaiono.

Così, dopo aver lavorato da capo sui mix originali di alcuni brani dei miei amati Pink Floyd mi ritrovo ad ascoltare la versione studio di Wish you were here che, come minimo, non ascoltavo da ANNI e mi ritrovo a “cantare” in questa mia convalescenza in cucina davanti a mia madre che sistema uno scuro vaso di fiori gigantesco (che come presagio non è niente male ahahah..). D’un tratto le parole, prima un po’ incerte per la scarsa memoria diventano più nitide, più “forti” e mi ritrovo a pensare “quanti sono i sorrisi che ho incontrato che VORREI AVERE QUI?”…

Io che della solitudine faccio virtù, che in un certo senso ho imparato a “bastare a me stesso”, mi riscopro improvvisamente “animale sociale” di questa società che disprezzo con tutte le forze; per il modo in cui tratta il lavoro (il suo principio almeno), per come ci fa abbaiare e scannare l’uno contro l’altro mentre gente senza nè arte nè parte nè interessi brinda all’ennesima barca in montagna, o casa al mare… così penso senza neanche rendermi conto ad una serie di facce che considero o un tempo ho considerato AMICHE (una lista sarebbe incompleta ed indefinita così come lo è stato il pensiero) ma capisco che sì, forse te che stai leggendo, forse tu che mi leggerai quando sarà tutto finito e, perché no, tu che non mi leggerai mai o mai più…

COME VORREI AVERTI QUI!

A.

 

Annunci

Lascia un commento, grazie ^^

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...